Preservare
la qualita e prima
di tutto preservare
l'ambiente.
 
 

Preoccupata dal futuro della natura, la società Unima si impegna a rispettare un protocollo ambientale molto rigoroso. Le aziende del gruppo sono dei modelli per i professionisti del settore. Un progetto di eco-certificazione è stato iniziato in collaborazione con il WWF.



Più del 97% della mangrovia originale è stata preservata e anche rafforzata dalla piantagione di 650.000 piedi di paletuvieri. Unima si impegna anche in programmi di rimboschimento di eucalipti, acacie, teck e filaos.



Unima fa sempre in modo di ridurre al minimo l’impatto dei suoi impianti sulla natura e conduce un controllo ambientale rigoroso della fauna , della flora, e della qualità delle acque. I siti del gruppo sono stati volutamente allontanati uno dall’altro per preservare gli eco-sistemi e rafforzare la loro bio-sicurezza.



Forte della sua esperienza come pioniere nell’allevamento, Unima ha scelto di lanciarsi in una nuova audace sfida per il Madagascar:  la coltura dell’anacardio. Questo grande progetto ha come ambizione il rimboschimento durevole di 7.000 ettari di regioni aride in via di desertificazione piantando più di un milione di alberi.